Ambiente

Nucleare in Italia: fiducia sul decreto legge “omnibus”.

Nucleare in Italia: fiducia sul decreto legge "omnibus".

Nucleare in Italia: fiducia sul decreto legge “omnibus”.

Con 301 sì (Pdl-Lega e Inziativa Responsabile), due astenuti e 280 no (Pd-Idv-Udc-Fli-Api) la Camera ha dato il via libera definitivo al decreto legge omnibus. Il dl passerà al Quirinale per la firma del Presidente della Repubblica. A seguire, incassata la promulgazione da parte del Colle, il testo delle nuove norme sarà pubblicato in “Gazzetta Ufficiale” e quindi entrerà ufficialmente in vigore. Da quel momento sarà la Corte di Cassazione a dover decidere se la norma rende inutile il referendum sull’energia atomica, già  fissato, insieme ai due sull’acqua e a quello sul legittimo impedimento, per il 12 e il 13 giugno prossimo.

La nuova legge contiene: Stop alle centrali nucleari e al referendum; aumento delle tasse sulla benzina per finanziare la Cultura; nuovo ruolo per la Cassa Depositi e Prestiti per difendere le aziende italiane dalle scalate straniere; Risorse per Pompei; proroga del divieto dell’incrocio tra Tv e giornali.

Sul Nucleare: il decreto inizialmente prevedeva una moratoria di un anno del programma nucleare, ma un emendamento del governo approvato in Senato abroga tutte le norme che riguardano la realizzazione di impianti nucleari decise con la legge 99 del 2009. Secondo l’opposizione, il decreto mette “in stand by i programmi sull’atomo, differendo a tempi migliori una scelta sul nucleare che altrimenti, visti i recenti disastri di Fukushima, sarebbe preclusa dalla vittoria del ”no” nelle urne.

Nel frattempo, il governo della vicina Svizzera ha deciso di abbandonare entro il 2034 l’energia nucleare. Le centrali saranno infatti disattivate alla fine del ciclo di vita e non saranno più sostituite. Per garantire l’ energia elettrica necessaria, si punterà ad un maggior risparmio energetico, potenziamento energia idroelettrica e energie rinnovabili, sulle importazioni, ed eventualmente sulla produzione di energia elettrica a partire da combustibili fossili.

Categorie:Ambiente, Parlamento

Con tag:

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...