Musica

Eurofestival 2011: il mio editoriale

Eurofestival 2011: il mio editoriale

Raffaella Carrà

L’Eurovision Song Contest 2011 chiude i battenti con una classifica che ha sorpreso un po’ tutti. Parliamo ovviamente del primo posto dell’Azerbaigian con la canzone Running scared di Ell e Nikki, duo composto appositamente per l’evento, ma soprattutto dell’incredibile secondo posto del nostro Raphael Gualazzi, outsider di questa edizione, snobbato dai principali siti di scommesse e invece grande rivelazione con la sua Madness of love, a riprova del fatto che anche la musica di qualità può trovare un proprio spazio nella manifestazione canora.

Una serata davvero spettacolare che finalmente anche gli italiani hanno potuto ammirare sulla tv generalista, in particolar modo le nuove generazioni che per motivi anagrafici non hanno vissuto gli “anni d’oro” dell’ESC visti i 13 anni di assenza. Un rientro alla grande, quello dell’Italia, con un secondo posto conquistato e con una messa in onda televisiva di tutto rispetto, con un talk show intelligente – qualche banalità a parte – e con una padrona di casa che non poteva essere migliore.

La conduzione di Raffaella Carrà merita ben più di un elogio. Partita in modo non proprio convincente nella semifinale trasmessa da Rai 5, si è rifatta questa sera “con gli interessi” rendendo lo spettatore parte integrante della trasmissione di Rai 2, con la sua simpatia travolgente, una genuinità fuori dal comune e una capacità di dare spazio a tutti come raramente sanno fare le conduttrici più “giovani” (anagraficamente). Brava Raffa, vincitrice morale dell’Eurovision Song Contest 2011.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.