2010, un anno di morti eccellenti

2010, un anno di morti eccellenti
2010, un anno di morti eccellenti
Francesco Cossiga, Nicola Arigliano, Sandra Mondaini, Raimondo Vianello, Tommaso Padoa Schioppa e Elvira Sellerio.

L’anno appena finito ha fatto una selezione anche tra i capitani d’impresa. Gaetano Caltagitone è stato un imprenditore edile romano, il più anziano dei nipoti dell’omonimo fondatore dell’impresa di famiglia. Emilio Lavazza è stata presidente dell’ononima azienda. Sotto la sua guida la Lavazza è una delle più grandi aziende monoprodotto italiane e prosegue la tradizione delle campagne pubblicitarie che hanno reso famoso il marchio fin dai tempi di Carosello. Nel 1993 la Facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Torino lo insignisce della Laurea Honoris Causa. Elvira Sellerio è stata la fondatrice della “Sellerio Editore”, casa editrice che annovera tra le sue pubblicazioni grandi scrittori contemporanei come Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino e Andrea Camilleri. Dopo la separazione dal marito, nel 1983, Elvira si occupò dei settori della saggistica e della narrativa, mentre Enzo Sellerio si dedicò alle pubblicazioni di libri d’arte e fotografia. Nel 1991 la Sellerio ha ricevuto il “Premio Bellisario” intitolato a Marisa Bellisario. È stata anche consigliere d’amministrazione della Rai nel 1993-1994, all’epoca dei cosiddetti “Professori”.

Moltissimi i politici. Alberto Ronchey è stato ministro ministro per i Beni e le Attività Culturali nel Governo Amato I e nel Governo Ciampi, nonchè giornalista e saggista italiano. Francesco Cossiga è stato uno dei più importanti personaggi della prima repubblica italiana. Ministro dell’Interno, Presidente del Senato, Presidente del Consiglio; ma sopratutto Presidente della Repubblica Italiana. Egidio Sterpa ha avuto un passato nel Pli e col passaggio alla seconda repubblica si è avvicinato a Forza Italia. R’ stato anche giornalista di vari quotidiani fino all’apparodo a “Il Giornale”. Vito Lattanzio è stato deputato al Parlamento, ininterrottamente, dal 1958 (III legislatura) al 1994 (XII legislatura), ha rivestito nella carriera moltissimi incarichi di Governo, quale Ministro e Sottosegretario, e ha svolto anche il ruolo di Vice Presidente della Camera dei Deputati in due legislature, tra il 1983 e il 1988. Nel 1977 fu costretto a dare le dimissioni da Ministro della difesa in seguito alla fuga del criminale di guerra nazista Herbert Kappler dall’ospedale Celio di Roma. Tommaso Padoa Schioppa ha fatto parte delle più alte istituzioni finanziarie italiane (Banca d’Italia) ed europee (Commissione e BCE). Convinto europeista, ha fatto parte del Comitato Delors che ha disegnato la strada per la creazione della moneta unica. È stato infine Ministro dell’economia e delle finanze nel governo Prodi II e dirigente del Fondo Monetario Internazionale.

Inoltre c’era molta gente che lavorava in tv. Come non ricordare Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, morti a pochi mesi di distanza, dopo decenni di carriera nella televisione italiana e in gioventù anche nel cinema. Maurizio Mosca, inizialmewntw giornalista di quoridiani sportivi, poi entra nel mondo della televisione diventandone con tempo uno dei più famosi commentatori sportivi. Santi Licheri, è stato in realtà un magistrato. Presidente aggiunto onorario della Corte di Cassazione, è stato la figura simbolo dello storico programma televisivo Forum, al quale ha collaborato dal suo inizio nel 1985 fino al giugno 2009. Prima che si ammalasse. Claudia Vinciguerra  è stata una giornalista, critico cinematografico e critico televisivo italiana. Ha collaborato con la trasmissione televisiva domenicale Mattina in famiglia, trasmessa da Rai 2 e condotta da Tiberio Timperi e Miriam Leone, in cui prendeva in esame i programmi televisivi della settimana appena trascorsa. Nella stessa trasmissione ha affiancato anche Gianni Ippoliti nella lettura di giornali di cronaca rosa.

Infine da segnalare anche Nicola Arigliano come l’unico cantante degno di nota morto quest’anno. Noto al grande pubblico come interprete di successo nel panorama della musica leggera italiana, ha riscosso nella sua lunga carriera lusinghieri apprezzamenti anche come cantante di jazz.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...