Musica

Milleluci su Paola & Chiara

Milleluci su Paola & Chiara

Milleluci su Paola & Chiara

Stilysh e all’avanguardia, il duo italiano Paola&Chiara non smette mai di stupire, e per il loro settimo album da studio, Milleluci, le sorelle Iezzi puntano ancora alla moda, allungando questa volta lo sguardo alla tecnologia. Come per molti dei precedenti lavori discografici delle due sorelle della canzone italiana, lo scatto di copertina è curato dal fotografo Paolo Santambrogio, e vede le due cantanti mollemente adagiate su di una elegante chaise rossa, con abiti leopardati e fiori bianchi, in un indefinito scorcio di una stanza anonima. L’artwork invece è di Riccardo Cancelli, mentre la fashion direction è di Alice Gentilucci. Una normale copertina glamour in puro stile P&C, se non fosse per il fatto che quella della Deluxe Edition è olografica ed è possibile guardarla in tre-dimensioni attraverso degli occhialini colorati. Ma la coverart 3D non è il solo extra di questa edizione, sono tanti infatti i contenuti speciali, tra cui alcune versioni in spagnolo e acustiche dei primi due singoli estratti, il tormentone estivo Pioggia d’Estate, vero successo su iTunes, e la più recente ballad omonima Milleluci, più alcuni remix, per un totale di diciassette tracce.

Meno ricca l’edizione standard, più vicina forse ad un EP che ad un album vero e proprio con i suoi nove brani, che punta soprattutto alla qualità e, in tempi di crisi, si presenta come la perfetta occasione di ascoltare musica a costi contenuti. L’album è più roccheggiante ed intimo dei precedenti lavori del duo italiano. Tra i brani di maggior impatto Disco Voodoo, prezzo in stile disco anni ’70, e il brano dance Adesso stop!, che vanno a chiudere una raccolta composta per lo più da ballad intime come E non so o Stringimi (ho bisogno di te), canzone, quest’ultima, che ricorda forse più le Vibrazioni che lo stile classico P&C. Meno incisivo e trasgressivo, Sudoku vuole forse rifarsi al sound sensuale ed orientaleggiante di Kamasutra (contenuto inFestival del 2002), ma a sorprendere i fan sarà Così non saprai mai, cover un po’ forzata di Russian Roulettedi Rihanna. Pur essendo musicalmente variegato, nel complesso Milleluci è un album riuscito a metà che, se da una parte evidenzia la forte impronta autorale delle cantanti, dall’altra non riesce proprio a convincere del tutto

Categorie:Musica

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.