Centrosinistra

Pd: Veltroni riorganizza l’opposizione interna. Bersani non gradisce

Pd: Veltroni riorganizza l'opposizione interna. Bersani non gradisce

Walter Veltroni, Paolo Gentiloni e Giuseppe Fioroni

Walter Veltroni conquista 75 firme sotto il documento scritto con Beppe Fioroni e Paolo Gentiloni, un documento che «vuole unire e non dividere», assicura, e che chiede un rilancio del Pd. Un risultato che ha come corollario la spaccatura in due della componente di minoranza di Area Democratica guidata da Dario Franceschini e dimostra che ora esiste una consistente fetta del partito che chiede una correzione di rotta del Pd, ma Pier Luigi Bersani non si scompone: «Io la bussola ce l’ho alla grande», dice, «adesso però rimbocchiamo le maniche e occupiamoci dell’Italia».

Dopo giorni di limature al testo e telefonate ai parlamentari l’ex segretario oggi ha incontrato i suoi fedelissimi alla Camera, Verini, Tonini, Minniti, e a loro ha affidato il compito di annunciare alla stampa il numero delle adesioni, prima 74 poi 75, e di spiegare il senso dell’iniziativa. «È un documento sereno con l’obiettivo di stare dentro il partito per rafforzarlo e renderlo capace di vincere la sfida dell’alternativa alla destra e a Berlusconi», hanno detto Minniti e Tonini assicurando che non c’è alcun intento di dividere il partito, «non è una conta, nè una corrente, nè un attacco al segretario», anzi c’è la volontà di discuterne in tutte le sedi a partire dall’assemblea di Area democratica che si terrà mercoledì e quindi alla Direzione nazionale del giorno successivo ma soprattutto alle assemblee programmatiche di Varese e Napoli.

L’ultima versione del documento non parla di «mancanza di bussola», espressione che aveva irritato non poco Bersani, nè della leadership, per quanto è presente anche un passaggio che preannuncia una correzione del regolamento per la candidatura alle primarie. Diventa ’minuscolà anche la M di movimento, quello che però i veltroniani confermano essere uno degli obiettivi dell’iniziativa, «un movimento di idee e di proposte, dentro il partito, ma con l’ambizione di parlare anche all’esterno». Tra i firmatari oltre ai veltroniani di stretta osservanza ci sono una ventina di ex popolari e 6-7 rutelliani che hanno seguito Gentiloni, di fatto circa la metà dei parlamentari di Area Dem.

Il documento Veltroni-Fioroni-Gentiloni vuole promuovere una ”iniziativa forte e coraggiosa per il superamento della crisi del Partito democratico e per il rilancio del suo progetto di innovazione e riformismo”. Lo afferma il documento in questione assicurando che non si vuole dare vita ad una corrente, ad uno ”strumento chiuso nella logica della lotta interna, ma ad un Movimento che si proponga il rafforzamento del consenso al Pd e del suo pluralismo, coinvolgendo vorze interne ed esterne al partito, tornando ad appassionare energie che si sono allontanate e rischiano di disperdersi”. ”La nuova situazione politica che si va delineando dopo il fallimento del berlusconismo rende se possibile ancora piu’ necessario per il Paese un Partito democratico piu’ grande e piu’ forte -afferma il documento- che voglia essere protagonista di una politica di riformismo e innovazione. E’ questo il nostro obiettivo, la ragione del nostro impegno politico”.

Il segretario del Pd ha replicato alle accuse da parte di Veltroni di guidare il partito senza bussola: “Siamo un partito con una maggioranza e una minoranza. Ma non è questo il modo e il tono per fare una discussione. Dobbiamo occuparci del Paese e non guardarci la punta delle scarpe proprio in questo momento – ha detto – non possiamo fare un pacco dono a Berlusconi”.

I promotori esprimono anche «lo stupore» per le reazioni violente ricevute dagli esponenti della maggioranza e soprattutto da quelli ex popolari. Non è passato inosservata l’accusa di “fariseismo” lanciata da Franco Marini, leader storico della corrente dei popolari. «Vorremmo che si discutesse con rispetto reciproco in tutte le sedi – insiste Minniti – e dovrebbe essere possibile in un grande partito democratico come il nostro. Se diverse decine di parlamentari chiedono una discussione sulla linea politica credo che dovrebbero quantomeno essere ascoltati».

Bersani suggerisce di farlo nelle sedi proprie, mentre tra i parlamentari della maggioranza da un lato si sottolinea che «oggi il segretario è più forte perchè ha l’appoggio di quella parte di Area Dem che è rimasta con Franceschini», compresi gli ex Ds come Fassino e Sereni, dall’altro resta l’interrogativo sul vero obiettivo dell’operazione-documento.

«Il senso di questo documento è rendere più grande e più aperto il Pd – spiega Veltroni agli “amici” critici su Facebook -. Questo è l`unico obiettivo del documento ed è una posizione politica che, come tutte, va rispettata e discussa. Così succede in tutti i partiti democratici». Rosy Bindi si compiace del rinnovato impegno di Veltroni ma avverte: «Nessuno ha il copyright del Pd». Dopo aver bocciato l’iniziativa come «un errore» e un atto «irresponsabile» perchè divide, Dario Franceschini non ha fatto alcun commento all’annuncio delle 75 firme. Al Nazareno invece si sottolinea che se l’intento era aiutare il Pd non pare che lo scopo sia stato raggiunto dal momento che si è prodotta una lacerazione nella minoranza e polemiche nel partito.

«Se poi il vero obiettivo non è l’alternativa a Berlusconi ma l’alternativa a Bersani – osserva il lettiano Francesco Boccia – non credo che faranno strada». Per il segretario, fa sapere chi ci ha parlato, c’è comunque un bilancio positivo da rivendicare: la chiusura della festa di Torino, la campagna di comunicazione sui temi concreti in corso, una serie di mobilitazioni, queste polemiche perciò, è il monito, non fa che deprimere i nostri elettori.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...