Politica locale

No alla “nuova” regione Romagna

No alla “nuova” regione Romagna

No alla “nuova” regione Romagna

Di tutto c’è bisogno fuorché di una nuova Regione. Mi preoccupo quando sento parlare un pò troppo spesso di costituire una nuova regione Romagna. La proliferazione di nuove province è stata già abbastanza deleteria per le nostre tasche. Ora si parla di eliminarle, e giustamente. Una nuova Regione mi sembrerebbe offensiva sia come articolazione amministrativa sia a fronte dei bisogni del paese legati a un periodo di crisi che si pensa prolungato. In ogni caso, ritengo inefficace creare un’articolazione così piccola. Intravedo una serie di problemi:
1) Un eccesso di campanilismo, peraltro tipico del panorama italiano;
2) Di conseguenza, problemi di localizzazione della sede ‘ufficiale’;
3) L’assalto dei ‘partitini’ alle nuove sedie;
4) Ulteriori e ingenti spese;
5) Polarizzazione, per tradizione, della politica come avviene nelle attuali province romagnole.

Invito gli elettori a non farsi fuorviare dalle sirene ‘interessate’, la Romagna sta bene dov’è. Non è un caso che i ‘politici’ più interessati siano estemi alla Romagna… Tuttavia, condivido il punto di vista che la Regione debba tener conto delle caratteristiche peculiari della Romagna che, a ben guardare, resterebbero meglio tutelate se viste nel complesso dell’Emilia Romagna.

Categorie:Politica locale

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.