Governo

Governo Berlusconi IV: settimo mese


Governo Berlusconi IV: settimo mese

Giulio Tremonti

Un altro siparietto di Silvio Berlusconi con i «grandi» della Terra. Stavolta niente corna ma il gioco del nascondino. Accade tutto al vertice italio-tedesco di Trieste. Il presidente del Consiglio, nell’accogliere Angela Merkel a piazza dell’Unità d’Italia, si piazza dietro il pennone portabandiera e all’arrivo del cancelliere sbuca fuori esclamando «Sono qui». La Merkel, allargando le braccia e con aria divertita, risponde al «cucù» del Cavaliere con un laconico e non si sa quanto imbarazzato: «Silvio».

La social card è arrivanta e potrà essere spesa a dicembre. Il ministero dell’economia ha gia’ inviato 300.000 lettere ai cittadini (italiani) che, in base alle informazioni reddituali in possesso dell’amministrazione, ne hanno diritto. Nel giro di pochi giorni saranno inviate 800.000 lettere anche se i beneficiari potranno essere anche di piu’ e, secondo il ministro dell’economia, Giulio Tremonti, arrivare anche a 1,3 milioni.

Non è andata proprio giù all’amministratore delegato di Sky Italia, Tom Mockridge, la decisione presa ieri dal governo di aumentare l’Iva sulla pay-tv, che passa dal 10% al 20%. Il decreto anticrisi, contenente le misure per affrontare l’emergenza economica, ha infatti soppresso il regime di Iva agevolata e l’imposta è tornata così al valore normale. E l’oppposizione, dopo le critiche giunte dalla tv di Murdoch, è insorta tornando a parlare di «conflitto di interessi» per il premier Silvio Berlusconi che avrebbe così voluto «fare un favore a Mediaset».

La Camera approva (con 295 sì e 241 no) la Legge Finanziaria 2009. Viene inoltre approvata (con 273 sì e 130 no) la Legge di Bilancio. «Abbiamo stabilito un piano di interventi pari a 80 miliardi di euro: si tratta di un piano anti-crisi in linea con l’Unione Europea. Del resto nessun Paese è ancora intervenuto, tranne per quanto riguarda le banche ma noi non ne avevamo bisogno». Questo l’annuncio del ministro del Tesoro Giulio Tremonti in una conferenza stampa congiunta con Silvio Berlusconi. «Si tratta di misure – ha concluso – secondo la media europea e coerenti con i nostri conti pubblici».

Approvazione definitiva del ddl Salva Banche contenente i cosiddetti Tremonti bond. La crisi globale del sistema finanziario e bancario ha indotto anche il nostro governo ad intervenire a salvaguardia della stabilità delle banche (D.L. n. 155/2008 e n. 157/2008), prevedendo, tra le altre cose, la possibilità che il MEF (Ministero dell’Economia) sottoscriva aumenti di capitale deliberati da banche italiane e venga così ad assumere il ruolo di azionista in un’impresa bancaria (art. 1 D.L. 155/2008).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.