Musica

Giusy ridiventa Gaetana

Giusy ridiventa Gaetana

Giusy Ferreri

Primo disco di inediti per Giusy Ferreri di cui vi avevamo dato anticipazione qualche tempo fa, intervistando il suo manager Fabrizio Giannini. Firme importanti: Tiziano Ferro, Linda Perry e Sergio Cammariere. L’ex commessa dell’Esselunga sembra pronta per dominare la scena pop italiana.

Ecco il primo album di Giusy Ferreri. La cantante di Abbiategrasso negli ultimi mesi è stata protagonista di una favola musicale: da commessa all’Esselunga a trionfatrice di X-Factor e dominatrice dell’airplay radiofonico grazie al singolo scritto per lei da Roberto Casalino e Tiziano Ferro, Non ti scordar mai di me. Una collaborazione che continua: Tiziano Ferro è il produttore di questo primo album di Giusy Ferreri insieme a Michele Canova. Ed è anche autore di sei delle nuove canzoni. Si riconoscono le sue cifre stilistiche testuali, certe curve melodiche.
Gaetana è un disco multiautorale. Linda Perry, ex leader dei 4 Non Blondes, ha scritto La scala (The ladder), una ballad pop rock, su cui Michele Canova ha costruito un arrangiamento davvero pregevole. È sicuramente una delle tracce che riascolti più volentieri, subito orecchiabile. Di Linda Perry Giusy canta un altro pezzo, Cuore assente (The La La Song).
Una punta di blues in questo disco dai tanti colori musicali è portata da Sergio Cammariere. Il sapore di un altro no vede l’incontro tra il pianista di origine calabrese e Tiziano Ferro, autore del testo. In certi momenti ricorda alcune cose di Alberto Fortis, tipo La nenia del Salvador.

La sensazione è che dietro Giusy Ferreri ci sia un team (Giannini, Ferro, Canova) di altissimo livello. L’originalità vocale dell’interprete esce con maggior forza quando si ascoltano brani incalzanti come “Novembre”. Mentre con le ballad, i lenti, i recitati a volte è troppo ingombrante il fantasma del pigmalione Tiziano Ferro, maestro del genere. Bisogna uscire dall’ordine di idee che Giusy Ferreri sia una Ferro al femminile. Nonostante tutto il successo già ottenuto, grazie a un programma televisivo, un singolo e un Ep di cover, Giusy Ferreri è all’inizio di un percorso, in cui è suo diritto tentare e tastare terreni musicali anche differenti. Questo è lo specchio del suo primo album dove convivono diverse anime autorali, la più significativa è sinceramente quella di Ferro, e dove convivono diversi sapori musicali dalla ballad rock al cantautorale, passando per gli Anni ’80 e gli slow melodici. Ci sono anche sue prove di autrice, tra cui Il Party, incisa qualche anno fa e ora ripescata come bonus track.

Categorie:Musica

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.