Mondo

Libia all’Onu: “Gaza come i lager nazisti”

Libia all'Onu: "Gaza come i lager nazisti"

Libia all’Onu: “Gaza come i lager nazisti”

Durante la riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu al Palazzo di Vetro di mercoledì sera dedicata al Medio Oriente il rappresentante della Libia, Ibrahim Dabbashi, ha paragonato i campi profughi palestinesi di Gaza ai campi di concentramento nazisti.

È stata l’Italia a chiedere la sospensione immediata della riunione. La richiesta dell’ambasciatore italiano, Marcello Spatafora ha fatto in modo che, attraverso una procedura straordinaria, la riunione fosse interrotta immediatamente.

E così l’ambasciatore sudafricano Dumisani Kumalo (presidente di turno), ha battuto il martelletto della presidenza dichiarando chiuso l’incontro che prevedeva ancora interventi di altri membri del Consiglio».

I rappresentanti di alcuni Paesi «hanno rimosso l’auricolare della traduzione, si sono alzati in piedi e sono usciti dalla sala della riunione del consiglio di sicurezza» per protestare contro l’affermazione del rappresentante libico. Tra quelli che sono usciti quasi immediatamente, vengono citati i rappresentanti di Usa, Gb e Francia.

La Libia però non fa marcia indietro su Gaza, confermando le parole di fuoco considerate inaccettabili da tutti gli occidentali, e cioè che la situazione nella striscia di Gaza sarebbe simile, se non peggiore, a quella dei campi di concentramento della Germania nazista.

Il vice ambasciatore libico alle Nazioni Unite, Ibrahim Dabbashi, ha ripetuto quanto detto. Conversando con i giornalisti al Palazzo di Vetro, ha confermato che la situazione nella Striscia di Gaza «è anche peggiore (di quella dei campi di concentramento), perchè essa viene bombardata ogni giorno» da Israele.

L’ambasciatore aggiunto degli Stati Uniti all’Onu, Alejandro Wolff, ha immediatamente condannato ancora una volta le nuove dichiarazioni della Libia.

Parole come queste, secondo Wolff, «dimostrano l’ignoranza della storia, e continuano ad impedire che si trovi una soluzione pacifica in Medio Oriente».

Categorie:Mondo

Con tag:,,,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.