Centrodestra

Elezioni romane: Un anticipo di leghismo

Elezioni romane: Un anticipo di leghismo

Gianni Alemanno

È quasi incredibile che tra i due sfidanti al Comune di Roma, gran parte dello scontro, andato in onda nel corso di Ballarò, si sia svolto su criminalità e immigrazione. Incredibile perché non risulta che Roma sia più violenta di altre metropoli, né tantomeno di Milano, governata come noto dal centrodestra. Ma è ancora più incredibile che la destra faccia campagna elettorale contro l´integrazione proprio a Roma, città che è nata ed è cresciuta dalla mescolanza di popoli. Tanto che, già nel 212 dopo Cristo, Caracalla concedeva la cittadinanza romana a tutti quelli che si trovavano non dentro l´urbe, ma entro i confini di un impero sterminato. Anche a coloro, ed erano tanti, che vi erano entrati in armi. Forse pure a qualche avo di Alemanno, visto il cognome che porta. Il candidato della destra, infatti, qualche motivo per portare la croce celtica e farsi venire la bava alla bocca parlando di romeni, deve averlo avuto in testa anche prima di conoscere Umberto Bossi. Si vede che nel suo essere fascista c´era già un anticipo di leghismo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.