Lgbt

Alla Sacra Rota boom di cause di annullamento di gay

Alla Sacra Rota boom di cause di annullamento di gay

Alla Sacra Rota boom di cause di annullamento di gay

Boom di richieste di annullamento del vincolo matrimoniale alla Sacra Rota dove si verifica un ”fenomeno in ascesa: la richiesta di annullamento del matrimonio da parte di coppie gay”. A pochi giorni dall’apertura dell’Anno Giudiziario presso il Tribunale Apostolico della Rota Romana (previsto per la fine del mese), fonti rotali parlano di persone che sono state regolarmente sposate con un partner e ora chiedono ai giudici della Sacra Rota di cancellare il matrimonio, come riferiscono le medesime fonti, ”per andare a vivere con l’amico o l’amica”.

”Intendiamoci – mettono le mani avanti le fonti della Rota Romana – non è che noi diamo il via libera ai Pacs, ma è evidente che se viene dimostrata l’incapacità di assumersi gli impegni che derivano dal matrimonio lo scioglimento deve essere concesso”. Emblematico il caso di un omosessuale di Padova, raccontano le fonti, che davanti al giudice rotale ha dato una sua personale interpretazione del Vangelo, dicendo: ”Gesù Cristo non specifica che io devo amare a ogni costo una donna, l’importante è amare qualcuno”.

In attesa di essere passate al vaglio della Sacra Rota ci sono all’incirca 1200-1300 richieste di annullamento da tutto il mondo, ma data la carenza di organico (al Tribunale Apostolico della Rota Romana in totale ci sono venti giudici, tre pm, due promotori di giustizia, oltre a una ventina di addetti al servizio di cancelleria) nell’anno appena trascorso sono state circa 150, al massimo 200, le cause smaltite. Cause gay a parte, nota per così dire positiva è data dal fatto che ”tra le richieste di scioglimento – raccontano – parecchie sono dettate dal desiderio di tornare a ricevere i sacramenti”. Un esempio arriva dalla Polonia. ”In quella vicenda – raccontano – non ci sarebbero stati grandi elementi per dichiarare nullo il matrimonio, ma la richiesta è arrivata da un padre che desiderava poter fare la comunione con i propri figli. E allora abbiamo concesso lo scioglimento del vincolo, facendo prevalere la richiesta morale”.

Categorie:Lgbt, Religione

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...