Mondo

Venezuela: Chavez rivince elezioni

Venezuela: Chavez rivince elezioni

Hugo Chavez

Hugo Chavez è stato rieletto presidente del Venezuela. Con l’80% delle schede scrutinate, l’ex colonnello dei paracadutisti ha ottenuto il 61% dei suffragi, contro il 38% dello sfidante, Manuel Rosales (53 anni e 10 figli).
L’avversario ha riconosciuto la sconfitta dopo un timido tentativo di contestazione sulla base di presunte irregolarità.

Chavez non ha perso l’occasione per sfottere nuovamente il suo principale nemico.
“Abbiamo dato un’altra lezione di dignità agli imperialisti – ha detto alla folla dei sostenitori in festa – Per l’impero di Mister Pericolo è un’altra sconfitta”.

Il presidente venezuelano ha dedicato la sua vittoria al leader cubano Fidel Castro, gravemente malato.
Chavez ha già vinto le presidenziali del 1998 e del 2000, ma se i dati restano confermati, quello del 2006 è il suo miglior risultato elettorale.
Per Washington la rielezione dell’ex paracadutista è un altro duro colpo in quell’area geo-politica considerata da decenni come il giardino di casa.


Il chiaro risultato di Chavez segue l’affermazione di 3 altri leader della sinistra latino-americana nelle ultime 5 settimane: Rafael Correa in Ecuador, Lula da Silva in Brasile, Daniel Ortega in Nicaragua. E nel dicembre 2005 si era affermato alla presidenza della Bolivia Evo Morales, altro amico di Castro e Chavez.

Il presidente Hugo Chavez ha vinto senza discussioni le elezioni svoltesi ieri in Venezuela, assicurandosi la permanenza alla guida del Paese per altri sei anni, e proclamando che “ora comincia la costruzione di una società nuova, socialista, cristiana e bolivariana”.

Dopo una giornata elettorale sostanzialmente tranquilla, ed agitatasi solo verso il finale, il Consiglio nazionale elettorale (Cne) ha diffuso un primo bollettino ufficiale, relativo al 78,31% dei voti scrutinati, che attribuiva a Chavez il 61,35% dei voti e al leader del centro-destra Manuel Rosales il 38,39%.  E’ la prima volta nella storia del Venezuela che un presidente viene rieletto.

Poco dopo l’annuncio del Cne, una grande folla si è raccolta sotto il balcone del Palazzo di Miraflores da cui Chavez, in camicia rossa, si è affacciato per cantare ‘Gloria al bravo pueblo’ e annunciare l’avvento di “una nuova era, una nuova epoca che avrà come linea strategica l’espansione della rivoluzione bolivariana e della democrazia popolare verso il socialismo venezuelano, bolivariano”.

Durante il suo intervento, durato oltre un’ora, Chavez ha detto: “Abbiamo vinto in tutti gli Stati” del Venezuela. Egli ha poi dedicato la vittoria “al presidente Fidel (Castro) e al valoroso popolo cubano”. Subito dopo ha sostenuto che “questa è una sconfitta per Mister Danger e per El Diablo (il riferimento è al presidente americano George W. Bush, ndr) che pretende di dominare il mondo”. Il Venezuela, ha proseguito, “non sarà mai una colonia nordamericana”. Ed ha aggiunto: “Abbasso l’imperialismo!”.

Tornando sul concetto di socialismo – ha detto – pensiamo ad “un sistema che sia segnato da uguaglianza, libertà e giustizia (parole che ha ripetuto più volte, ndr.)”, di cui “nessuno deve avere paura”. Il nostro, ha ancora detto, sarà “un socialismo originale, indigeno, cristiano e bolivariano”. Infine Chavez ha detto che in questo suo nuovo mandato sguainerà “due spade: una per combattere la corruzione ed un’altra la burocrazia della pubblica amministrazione”.

Categorie:Mondo

Con tag:,,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.