Sanità

Rita Levi Montalcini d’accordo con Mussi

Rita Levi Montalcini d'accordo con Mussi

Rita Levi Montalcini

Il Premio Nobel prende posizione a favore della ricerca sulle cellule staminali: ‘Ora il Governo deve avanzare su questo fronte’.

All’interno dell’intervista in cui definisce eccellente il principio approvato in Danimarca che permette la fecondazione assistita anche alle single e alle lesbiche, Rita Levi Montalcini si esprime a favore della ricerca sulle cellule staminali e la nuova posizione dell’Italia espressa in Europa. ” Sono pienamente d’accordo con la posizione del ministro Mussi per consentire finalmente la ricerca sulle cellule staminali”.

“C’è la necessità di avanzare su questo fronte – ha aggiunto – per aiutare o risolvere i problemi sulle patologie che potrebbero essere aggredite con il loro utilizzo. Ora il nostro governo deve andare avanti su questa linea. L’Italia non puo’ continuare a rivestire il ruolo di Cenerentola di una situazione che a livello internazionale è già maturata in modo ben diverso e consapevole, adottando tutte le cautele possibili”. Il Nobel, ad esempio, si chiede il motivo per cui non sia possibile utilizzare gli embrioni in sovrannumero, dal momento che “sono già destinati alla distruzione” ma aggiunge anche di essere contraria a crearne apposta per la ricerca.

In ogni caso la Montalcini non ha dubbi sul fatto che le cellule staminali embrionali e quelle adulte non siano uguali. “Hanno diverse potenzialità perchè quelle embrionali a differenza delle adulte sono totipotenti, quindi consentono la massima espressione. Bisogna quindi valutare a seconda del caso”.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.