Il villaggio dei Puffi

Il villaggio dei Puffi

Mi e’ venuto in mente un episodio della mia infanzia.
Ricordo che un giorno quando ero piccolo, andavo ancora all’asilo, avevo chiesto a mio padre di portarmi nel Villaggio dei Puffi. Cioe’ proprio il villaggio fatto di funghi, con tanto di Grande Puffo e di Puffo Forzuto.
Era una domenica soleggiata, e mio padre aveva preso la macchina per portarmi in questo Villaggio.
Mio padre forse pensava che fosse una specie di parco. E sinceramente ora come ora, non so se mi abbia preso in giro, facendomi credere delle cose. Come i genitori fanno sempre con i loro bambini.
Pero’ fatto sta che a un certo punto si diresse con la macchina da un suo amico che aveva una figlia quasi mia coetanea. Avevo capito che era per chiedergli informazioni su questo “parco”.
A un certo punto, dalla mia piccola eta’, mi viene un’illuminazione. Un enorme dubbio. E se il Villaggio dei Puffi non esistesse? Se fosse un luogo fantastico? Una finzione? Un luogo non reale?
Cosi’ ho pregato che l’amico di mio padre non rispondesse al citofono, per evitare la figuraccia che avremmo fatto, sia io che mio padre.

Il villaggio dei Puffi
Il villaggio dei Puffi

E grazie a Dio, non era in casa. Cosi’ mio padre mi porto’ in un altro parco, anche se non era il Villaggio dei Puffi.

Oggi, dopo piu’ di vent’anni, credo di aver scoperto un’altra cosa: l’amore e’ come il Villaggio dei Puffi.
Non esiste. E’ solo un’illusione creata dall’uomo. Una cosa irreale, e… intoccabile.
E che sti poeti romantici, scrittori, pittori e chiunque altro, non mi vengano a dire “Aahh… l’amore e’ l’unica forza che manda avanti il mondo! La forza da cui nascono tutte le buone azioni dell’uomo! La forza che tiene unite due persone!”.
Ora come ora penso che l’amore si riduca a meccanismi chimici tra due corpi da cui nasce l’attrazione. Col passare del tempo pero’ questa “chimica” si affievolisce con l’insorgere di “problemi egoistici” da entrambe le parti. Fino a scomparire del tutto. Se non persino a respingersi.
Allora cosi’ mi riesco a spiegare il perche’ le persone soffrono cosi’ tanto per amore. “Non trovo l’amore, sono innamorato ma non mi capisce”, ecc. ecc.: perche’ l’amore non esiste! Perche’ gli esseri umani cercano un qualcosa che non esiste, si inventano delle cose per “tirare avanti”. Ma gli esseri umani soffrono, perche’ corrono dietro a un qualcosa da loro inventato. Un po’ come la religione.

Ci sono diversi tipi di amore: quello romantico, quello passionale e prepotente, quello un po’ pigro, quello fantasioso, quello giovanile e quello piu’ maturo.
100 tipi di amori.
Ci sono diversi puffi nel loro Villaggio: c’e’ il Puffo Vanitoso, c’e’ il Puffo Forzuto, il Puffo Dormiglione, il Puffo Inventore, il Baby Puffo, Grande Puffo e persino la Puffetta.
Quanti puffi vivevano del Villaggio? 100?

Annunci

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...