elezioni 2006

Vince l’Unione.

elezioni 2006
Vince l’Unione

L’Italia è spaccata in due ma l’Unione ha i numeri, seppur molto risicati, per governare anche al Senato. Al termine di un estenuante scrutinio, alla Camera ha vinto il Centrosinistra (49,8%) per 25.224 voti, ma grazie al sistema elettorale ha 63 deputati in più: 340 contro i 277 del Centrodestra (49,73%). Al Senato Casa delle Libertà (50,2% – 155 seggi) avanti di un seggio sull’Unione (48,95% – 154 seggi).

2
estero

L’Unione però ha annunciato la conquista di 4 senatori su 6 nella circoscrizione estero per il Senato e quindi la conquista della maggioranza nell’assemblea di Palazzo Madama. L’annuncio della è stato fatto dal senatore Franco Danieli, responsabile per gli italiani all’estero della Margherita, in una affollatissima conferenza stampa nella sede dell’Unione a piazza Santi Apostoli. Lo spoglio non è ancora ultimato del tutto, ha spiegato Danieli, ma siamo di fronte, ha detto, a “risultati pressoché definitivi che assegnano all’Unione 4 senatori su 6”. Per quanto riguarda la Camera lo stesso Danieli ha detto che l’andamento “non è diverso, anzi risulta migliore e possiamo già dire che i 340 deputati saranno incrementati di un buon numero”. Per quanto riguarda il Senato il voto in Europa ha visto l’assegnazione del 53,4% all’Unione, Forza Italia si classifca seconda con il 24,1%, Di Pietro con il 5,5%, l’Udc 4,5%, la lista Tremaglia ha ricevuto solo il 3,8%. Nell’America settentrionale-centrale l’Unione si è attestata al 37,8%, Forza Italia al 30,5%, la lista Tremaglia al 13%. Per il Sud America si è classificato primo, guadagnando un seggio, le associazioni italiane del Sud America con il 31%, seconda l’Unione con il 26,4% con il secondo seggio; terza Fi con il 12,6%. La circoscrizione Asia, Africa e Oceania vede

l’Unione in testa con il 46%, Fi seconda al 35%, la lista Tremaglia al 9,8%. Questo quadro ha portato Danieli a nome di tutta l’Unione ad annunciare che l’Unione stessa ha guadagnato 4 dei 6 senatori in palio. A questi si dovrebbe aggiungere il rappresentante delle associazioni italiane del sud America, l’avvocato Pallaro di Buenos Aires che alla vigilia aveva annunciato che, comunque sarebbero risultate le elezioni, diventato senatore avrebbe appoggiato il leader della coalizione vincente perché sua missione è quella di portare risultati a casa per gli italiani all’estero e non quella di schierarsi in senso partitico.

Annunci

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...