Iran, due adolescenti impiccati

Iran, due adolescenti impiccati
Iran, due adolescenti impiccati
Iran, due adolescenti impiccati

Due ragazzi gay sono stati giustiziati pubblicamente in Iran lo scorso 19 luglio per il “reato” di omosessualità. I giovani sono stati impiccati in Piazza Edalat (della Giustizia) nella città di Mashad, a nord est dell’Iran. La loro condanna a morte è arrivata dalla corte n. 19. In Iran è vigente la legge islamica della Sharia, che commina la pena di morte in caso di sesso gay. Un giovane aveva 18 anni, l’altro meno di 18 anni. I ragazzi si chiamavano Mahmoud Asgari e Ayaz Marhoni.

Hanno ammesso (probabilmente sotto tortura) di aver praticato sesso ma hanno assunto in loro difesa che la maggior parte dei giovani ragazzi ha rapporti sessuali tra di loro e che non erano consapevoli che l’omosessualità venisse punita con la morte. Prima della loro esecuzione, i giovani sono stati tenuti in prigione per 14 mesi e severamente colpiti con 228 frustate.

La lunghezza della loro detenzione lascia presupporre che essi commisero le cosiddette infrazioni più di un anno prima, quando erano probabilmente attorno all’età di 16 anni.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...