Governo

Governo Berlusconi III: secondo mese


Governo Berlusconi III: secondo mese

Letizia Moratti e Silvio Berlusconi

Il 9 giugno 2005 il ministro dell’Istruzione Letizia Moratti stipula un accordo con le Poste Spa per il servizio «Postescuola»: consegna e ordinazione – per telefono e on line – dei libri di testo destinati agli alunni della scuola secondaria. Le case editrici non consegneranno i loro volumi direttamente, ma tramite la Mondolibri Bol, una società posseduta al 50 per cento da Arnoldo Mondadori Editore Spa, di cui è mero proprietario Berlusconi. L’Antitrust esamina il caso, ma pur accertando l’indubbio vantaggio per le casse Mondadori, non può censurare l’iniziativa perché a firmare l’accordo non è stato il premier, ma la Moratti.

Quasi 50mila persone, ieri sera, per il concerto al femminile voluto dal Comitato delle donne per il referendum. Sul palco Mietta e Syria, Mariella Nava e Dolcenera, Marina Rei ed Eugenio Bennato. A Piazza Navona ieri sera c’erano quasi 50mila persone per il concerto tutto al femminile voluto in favore del Sì ai quattro referendum sulla procreazione assistita. La grande folla si è riunita sotto la chiesa di S.Agnese per dare alle donne una speranza e la possibilità di avere un figlio malgrado la condizione di sterilità che affligge uno dei due membri della coppia.  Niente quorum. Alla fine ha votato solo il 25,9% degli aventi diritto. Il referendum abrogativo sulla procreazione assistita è fallito. La legge 40 resta in vigore così come il Parlamento la licenziò nel febbraio 2004. Le forti pressioni della Chiesa. La scarsa mobilitazione di alcuni partiti. La complessità tecnica dei quesiti. L’efficacia della campagna astensionista. La data del voto, ormai alle porte dell’estate. Sulle cause della scarsa partecipazione, il dibattito è aperto. Per ora, parlano i numeri. Si è recato alle urne un italiano su quattro.

Maggioranza battuta al primo voto alla Camera sul disegno di legge Moratti che modifica lo stato giuridico dei docenti universitari. Un emendamento presentato dall’opposizione, approvato con un voto di scarto, ha cancellato l’ articolo uno del testo. E da stamattina i ricercatori inizieranno lo sciopero della fame in cinque atenei. Profondamente modificato dalla maggioranza in Commissione Cultura, il testo non piace a nessuno: le associazioni di ricercatori e docenti e la Conferenza dei Rettori ne hanno chiesto il ritiro. Confindustria lo boccia perché «consolida le posizioni conservatrici e deprime le speranze meritocratiche». Duro anche il commento di Walter Tocci, ds, membro della Commissione Cultura: «è lo spregio reiterato del valore scientifico, è la più grande ope legis della storia dell’ Università. con la quale a trentamila contrattisti viene attribuito, senza alcun concorso, il titolo di professore aggregato, oltretutto senza che venga stanziato un euro in più.

Ha aspettato un giorno, ma quando il fragore delle accuse della Lega a Ciampi sull’euro rischiava di aprire uno nuovo scontro istituzionale, Berlusconi ha telefonato al capo dello Stato per presentargli le sue scuse e dissociarsi formalmente dalle invettive del ministro Calderoli, richiamando nello stesso tempo i ministri a un maggiore rispetto verso le istituzioni dello Stato. Il ministro leghista per le Riforme nega di aver attaccato Ciampi in quanto presidente della Repubblica, ma conferma la sostanza delle accuse per aver voluto l’ Euro e una nota della Lega si rivolge a Berlusconi perché faccia «chiarezza sul ruolo di Ciampi e lo divida dalle sue responsabilità storiche di quando ricopriva la carica di ministro dell’ Economia».

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.