Musica

Dolcenera da “Music Farm” a “Mai più noi due”

Dolcenera da

Dolcenera da “Music Farm” a “Mai più noi due”

Il brano è stato presentato da Dolcenera per la prima volta nel corso della semifinale di Music Farm 2, durante la sfida con la cantautrice Mariella Nava avvenuta il 29 aprile 2005. Il brano è stato interpretato da Dolcenera anche durante la finalissima del 6 maggio 2005, che le ha consegnato la vittoria.

La canzone Mai più noi due è un lento guidato dal pianoforte suonato dalla cantautrice stessa. Il testo è autobiografico e racconta la fine di quella che, fino a quel momento, era stata la storia d’amore più importante per Dolcenera. Il testo è in bilico tra la forte nostalgia per le piccole cose che rappresentano l’amore ormai terminato, e la speranza di poter iniziare una nuova vita. In particolare, Dolcenera ha definito Mai più noi due una «canzone terapeutica», in grado di farla sentire meglio dopo averla cantata.

Oltre alla versione tradizionale, all’interno dell’album Un mondo perfetto è presente anche una versione alternativa del brano, in cui la voce di Dolcenera è accompagnata solamente dal suo pianoforte.

Nel singolo Continua, pubblicato nell’autunno 2005, viene inclusa la versione integrale del brano, che fino a quel momento non era mai stata commercializzata.

Nell’edizione speciale di Un mondo perfetto è presente anche un’esibizione dal vivo avvenuta durante un concerto a Trento, in Piazza Duomo.

Categorie:Musica

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.