E’ morto Nicola Calipari

E' morto Nicola Calipari
E' morto Nicola Calipari
Nicola Calipari

E’ stata breve la gioia per la liberazione di Giuliana Sgrena. La notizia immediatamente successiva dell’uccisione di Nicola Calipari, mentre portava a termine il suo lavoro di mediazione come operatore del Sismi, conclusosi col gesto generoso della protezione del corpo della Sgrena, ci ha gettato in un grande sconforto, perché ancora una volta le ragioni della guerra hanno avuto la meglio sulle ragioni della vita.

Il fuoco amico ha ucciso Calipari, è stato detto. Quando più giovane sedevo ad un banco di scuola, fuoco amico significava, mi dicevano gli adulti saggi, quell’elemento della natura “fascinoso e tremendo” che si scatenava nel cielo lampeggiando. Fuoco poi riprodotto dalle persone attraverso l’attrito tra due elementi, che ha permesso ai primitivi e poi a tutti noi di riscaldarci dal freddo, di cucinare le carni ed i frutti della terra, di forgiare gli elementi della natura in modo da costruire dimore, attrezzi per il lavoro e per il miglioramento della convivenza umana. Nacque il mito di Prometeo che rubò il fuoco agli dèi, ad indicare ancora una volta l’importanza di quella sostanza.

2 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...